Galleria d'arte il Sole

Galleria il SOLE, Via Nomentana 125, Roma
Direttore: Fabio Ortolani
Contatti: 06 44251315 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Sito web: www.galeriailsole.it 

Richiesta apertura straordinaria per Open Gallery 2019:

La Galleria inaugura la mostra di Riccardo Pocci venerdì 6 dicembre, dalle 18 alle 21. La mostra sarà aperta anche sabato 7 dicembre dalle 10 alle 13.30 – dalle 15.30 alle 19.00 e proseguirà per due settimane.

Galleria D’arte Il sole, Meisho: le mete da non perdere. 2004-2019, retrospettiva dell’artista Riccardo Pocci.

Venerdì 6 dicembre alle ore 18.00 la Galleria Il Sole inaugurerà la mostra “meisho: le mete da non perdere. 2004-2019” dell’artista Riccardo Pocci. La mostra è parte della programmazione della Biennale MArteLive 2019 nell’ambito del progetto speciale Open Gallery. Verrà presentata una raccolta delle opere più significative che hanno tracciato il percorso creativo dell’artista, con particolare riferimento agli ultimi quindici anni di attività. 

Non mancheranno le opere dell’esordio, le grandi stazioni colorate dipinte a inchiostro su carta, punto di partenza per esplorare le grandi realtà metropolitane, da Roma, a Milano, a Parigi, fino alle Covers, alle stellate del parco archeologico di Baratti e alla più recente serie sulle Acciaierie di Piombino. Il passato, chiave di lettura che può aiutare il pubblico a interpretare una fluida contemporaneità difficile da afferrare, affiora costante e indelebile nei dipinti di Pocci; come architettura sacra e inviolabile nella serie Monumenti, suggestivi notturni pieni di luce della città celeste (sulla città di Roma l’artista è tornato a più riprese, sensibile al fascino pieno di luci e ombre della città eterna), come natura che funge da àncora di salvezza per il presente nella serie Stellate, come ossature di ferro tardo-ottocentesche nella serie Stazioni, e infine come archeologia post-industriale in Acciaierie.  Anche la serie Covers è concepita dall’artista come interpretazione di un passato, questa volta più intimo e autobiografico. Copertine di libri e dischi a lui cari diventano adesso rappresentazione di icone moderne, di produzioni culturali ormai sempre più smaterializzate, al cui significato più profondo si può ancora accedere attraverso il contatto con la materia, con i supporti, con la pittura che fa della forma sostanza. 

La Galleria Il Sole nasce a Roma nel 1993 da un’idea di Fabio Ortolani, in via Alessandria, a due passi dal futuro MACRO, che apre nell’ottobre del 2002. Dal gennaio 2018 la Galleria si trasferisce nella nuova sede in Via Nomentana. In questi venticinque anni la Galleria ha organizzato più di un centinaio di mostre, proponendo un’arte viva, che riflette le sperimentazioni del fare contemporaneo.

 

 

Galleria D’arte Il sole, Meisho: le mete da non perdere. 2004-2019, 

retrospective of the artist Riccardo Pocci.

 

On Friday 6th December at 6.00 pm the Galleria Il Sole will inaugurate the exhibition “meisho: the places not to be missed. 2004-2019 "by the artist Riccardo Pocci. The exhibition is part of the Biennale MArteLive 2019 programming within the special Open Gallery project. A collection of the most significant works that have traced the artist's creative path will be presented, with particular reference to the last fifteen years of activity.

Do not miss the works of the onset, the large colored stations painted in ink on paper, starting point to explore the great metropolitan realities, from Rome, to Milan, to Paris, up to the Covers, to the stars of the archaeological park of Baratti and to the most recent series on the Piombino Steelworks. The past, a key to understanding that can help the public interpret a fluid contemporary that is difficult to grasp, emerges constantly and indelibly in Pocci's paintings; as a sacred and inviolable architecture in the Monuments series, suggestive nocturnal areas full of light of the celestial city (on the city of Rome the artist has returned on several occasions, sensitive to the fascination full of lights and shadows of the eternal city), as nature that acts as an anchor of salvation for the present in the Stellate series, as late-nineteenth-century iron frames in the station series, and finally as post-industrial archeology in Acciaierie. The Covers series is also conceived by the artist as an interpretation of a past, this time more intimate and autobiographical. Covers of books and discs dear to him now become the representation of modern icons, of increasingly productively dematerialized cultural productions, whose deeper meaning can still be accessed through contact with the material, with the supports, with the painting that forms the form substance.

The Galleria Il Sole was born in Rome in 1993 from an idea by Fabio Ortolani, in via Alessandria, a stone's throw from the future MACRO, which opened in October 2002. From January 2018 the Gallery moved to its new location in Via Nomentana. In these twenty-five years the Gallery has organized more than a hundred exhibitions, proposing a living art, which reflects the experiments of contemporary making.